Perchè votare Impegno per Bassano

Una buona amministrazione deve gestire la città facendo leva sui tre pilastri che alimentano l’economia locale: talento, cultura e capitale; deve prendersi cura del presente e nel contempo porre “le basi” per progetti ambiziosi, per disegnare lo sviluppo della città nei prossimi 10/15 anni.

Ed è questo che, oggi più che mai, serve alla nostra città: #lungimiranza&progettualità.

QUARTIERI E ASSOCIAZIONI

Quartieri e associazione

 

Bassano è tante piccole comunità e i Quartieri e le Associazioni ne sono il cuore pulsante,
riuscendo ad essere generatori di centinaia di momenti di incontro, di progetti di aiuto e di stimolo per la crescita della città. Ecco perché riteniamo che meritino un posto di primo piano nel tessuto organizzativo e amministrativo di Bassano. Perché a Bassano non esistono “periferie”.

Proprio per questo abbiamo deciso di metterli al primo posto nel nostro programma, ritenendo siano protagonisti e risorse essenziali, sui quali troppo poco si è investito in questi ultimi dieci anni, non permettendo di valorizzare le loro qualità, né di garantire progettualità alla loro azione.

Per i Quartieri è essenziale partire dall’ascolto, visto che sono la voce dei cittadini. Riteniamo che debbano essere maggiormente coinvolti nelle scelte che li riguardano e, soprattutto, messi in condizione di poter collaborare positivamente con l’amministrazione anche per quanto riguarda la fase decisionale e di scelta delle priorità dell’azione amministrativa.

A tal fine vogliamo reintrodurre un documento programmatico quinquennale che preveda gli interventi più importanti che di anno in anno si andranno a fare sul territorio, in modo che i rappresentanti di Quartiere possano avere una visione ad ampio respiro sui provvedimenti che riguarderanno le loro zone di competenza.

Desideriamo inoltre potenziare e semplificare il rapporto Amministrazione/Consigli di Quartiere tramite tre scelte chiave: prevedere un numero diretto ad uso esclusivo dei Consigli di Quartiere che sia gestito da personale competente e formato allo scopo di rispondere a tutte le loro esigenze e dare vita ad una applicazione per smartphone e tablet che metta i cittadini in collegamento con un centro operativo destinato alla raccolta di segnalazioni.

Per quanto riguarda le Associazioni, la Lista Civica Impegno per Bassano propone di creare un “Piano Strategico pluriennale per Sport e volontariato”, per realizzare un programma condiviso di tutti gli eventi cittadini in modo da lasciare ad ognuno il giusto spazio, creando una rete di “reciproco sostegno” con il mondo dell’imprenditoria bassanese, aumentando lo stanziamento di contributi a favore delle Associazioni e fornendo, tramite apposito ufficio, un servizio di assistenza sulle agevolazioni del Credito e sull’assegnazione di fondi europei relativi a progetti di volontariato e sport.

Inoltre, vogliamo dare vita ad un portale online/App. dedicato al mondo dell’associazionismo che possa mettere in connessione e dare facile accesso a tutti i cittadini alla miriade di associazioni, sportive, culturali e di volontariato, presenti sul territorio non solo del Bassanese, ma anche dei Comuni limitrofi.

Per quanto riguarda più specificatamente il mondo sportivo vogliamo: trasformare la Consulta dello Sport da semplice organismo consultivo, a vero e proprio braccio operativo dell’amministrazione, promuovere lo sport all’interno delle scuole tramite la sinergia tra gli Assessorati allo Sport e all’Istruzione e provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture, con particolare attenzione ai costi di gestione e nell’ottica di una migliore efficienza energetica.

 

SERVIZI E RISPOSTE AI CITTADINI

Servizi ai cittadini

 

Il Comune e i suoi uffici devono essere un aiuto per i cittadini e non un ostacolo. La Lista Impegno per Bassano vuole lavorare per creare fiducia e serenità in chi si approccia agli uffici comunali puntando su due azioni:

per prima cosa vogliamo investire risorse sulla formazione del personale comunale, in modo da dare giusto valore e soddisfazione a chi mette le proprie competenze lavorando 365 giorni l’anno al fine di far funzionare la macchina amministrativa;

in secondo luogo, ci impegniamo ad una semplificazione e riduzione della burocrazia.

Anche in questo ambito l’uso delle nuove tecnologie è essenziale, per questo vogliamo dar vita ad un portale all’interno del sito del Comune di Bassano che possa dare evidenza allo stato delle pratiche richieste dai singoli cittadini mediante accesso con proprie credenziali.

La famiglia deve tornare al centro del nostro impegno, perché senza famiglia non esiste comunità. Le difficoltà economiche e le politiche sbagliate hanno messo a dura prova questa vera è propria “spina dorsale” della nostra città e per questo vogliamo spingere per un vero e proprio cambio di passo.

Come? Sostenendo e gestendo in modo migliore i servizi essenziali per le famiglie, attraverso un uso oculato e più razionale delle risorse. Dobbiamo realizzare una vera “politica familiare” con un sostegno effettivo alla maternità, sia prima, che dopo la nascita.

Ma anche prevedendo un piano urbano a misura di famiglia, con aree di socializzazione, percorsi di circolazione sicuri e spazi adibiti all’incontro e allo svago dei giovani. Garantire infine un percorso educativo che crei maggiore collaborazione tra famiglie e educatori, soprattutto alla luce di temi eticamente sensibili, in modo da crescere dei cittadini consapevoli che un domani possano essere veri protagonisti e pilastri della Bassano del Futuro.

Ma il nostro programma non guarda solo alle famiglie esistenti, ma mira anche ad agevolare la nascita di nuove famiglie le quali, spesso, vedono già nel trovare un’adatta soluzione abitativa a costi sostenibili come un primo scoglio insormontabile.

Ecco perché una delle prime azioni che metteremo in atto sarà quella di istituire un “Piano Casa” che crei un tavolo di confronto e collaborazione tra Amministrazione e proprietari d’immobili, per favorire una mediazione in cui l’amministrazione comunale faccia da garante per realizzare dei costi d’affitto calmierati per le giovani coppie.

Le società partecipate dal Comune devono essere gestite per fornire un servizio adeguato ai cittadini ad un prezzo equo. Etra deve utilizzare le proprie risorse non per produrre utili bensì per implementare le infrastrutture che gestisce (acquedotto, fognatura, impianti di stoccaggio e trattamento rifiuti), fornendo i migliori servizi al minor costo per la collettività.

 

ANZIANI E GIOVANI

Anziani e giovani

 

I giovani e gli anziani sono risorse essenziali della nostra comunità, oltre ad essere la prima la speranza e il futuro e, la seconda, memoria e saggezza del nostro territorio.
Le problematiche sociali dell’anziano non riguardano solamente le necessità primarie, come quelle medico-sanitarie.

Quindi, oltre a potenziare l’assistenza sociosanitaria domiciliare, è necessario creare servizi residenziali flessibili e restituire all’anziano momenti di socializzazione, oltre a garantirgli di poter vivere sempre a pieno la sua città.

Ma soprattutto, il nostro programma mira ad accompagnare e sostenere gli anziani, che sempre più spesso vedono nella non autosufficienza lo sforzo più difficile da sostenere, attraverso un innovativo progetto di residenzialità che possa mettere a disposizione strutture capaci di accogliere e sostenere gli anziani durante la vita di tutti i giorni.

Per i giovani è essenziale trovare nuovi e maggiori spazi che possano dare libera espressione alla loro fantasia e creatività, opportunità di dialogo e occasioni per socializzare; luoghi dove possano incrociare le idee, creare musica, arte, ecc.

Ecco perché, vorremmo creare un Polo di formazione continuo destinato ai giovani che punti a dare conoscenze e competenze, partendo dalle specificità del nostro territorio e dalle sue eccellenze (mondo vinicolo, aziende metallurgiche e meccatroniche, ecc).

Valutare la possibilità di emanare bandi destinati all’imprenditoria giovanile e stipulare protocolli d’intesa con associazioni di categoria e produttori locali per realizzare negozi Effecorta (filiera corta) e per promuovere prodotti locali realizzati in città, ma anche nel territorio circostante.

Desideriamo, inoltre, che i giovani si sentano veramente parte della città e anche della azione amministrativa: per questo desideriamo rivoluzionare la Consulta dei Giovani, creando un soggetto maggiormente rappresentativo: dovrà essere una sorta di “amministrazione virtuale” che, parlando il linguaggio dei giovani ed avendo le stesse esigenze, abbia la responsabilità di essere portatrice delle istanze giovanili presso l’amministrazione comunale.

Oltre a questo, vogliamo prevedere la presenza di ragazzi in tutte quelle realtà che si occupano dello sviluppo della città.