Incuria, erbacce, fiori di plastica… Dove sono finiti i balconi fioriti a Bassano?

Balconi-Fioriti-POST

Se il famoso detto ci ricorda che “l’erba del vicino é sempre più verde”, oggi possiamo affermare anche che “i fiori del vicino sono sempre più belli”.
Se la vicina Marostica ha infatti da poco lanciato “Balconi Fioriti e Angoli Suggestivi”, un concorso sull’allestimento floreale più bello, oltre che un’importante occasione per rendere la città più gradevole ed ospitale, vale la pena ricordare che l’idea è stata sviluppata anche nella nostra Bassano già molti anni fa.
Era il 2002, e per ricordare la prematura morte della battagliera e appassionata consigliera comunale Maria Luisa Lievore, che era stata anche la suggeritrice dell’idea, si lanciò una sfida tra privati, commercianti e baristi del centro storico.
Nacque il concorso “Un Balcone Fiorito per Maria Luisa Lievore” e le piazze, le vie, i plateatici dei locali e gli esercizi commerciali si riempirono di stupende composizioni di gerani, plumbago, pansé, begonie… i cui colori, combinati con gusto dai novelli giardinieri, potevano tranquillamente competere con quelli dei cugini altoatesini. Il vincitore riceveva in dono una grande pianta o l’equivalente della spesa sostenuta per ornare il suo balcone e abbellire la città.
In quegli anni anche le vie si ornarono con fioriere ricche di verde curato e panchine, dove i bassanesi e i turisti sostavano volentieri a chiacchierare.
Dal 2010 i vasi fioriti che decoravano i lampioni di Piazza Libertà furono sostituiti con fiori di plastica, le fioriere cittadine furono abbandonate a se stesse e si riempirono di erbacce, per poi venire rimosse, e quel bell’esempio di partecipazione dei privati al decoro cittadino, alla bellezza di Bassano, fu mandato nel dimenticatoio.
Marostica ci ricorda l’esempio di tanti Paesi Europei e Nord Americani, dove il contributo dei privati viene premiato da decenni, e noi siamo felici che la bella cittadina medioevale a noi vicina abbia saputo interpretarlo a dovere.
Ci chiediamo perché Bassano del Grappa, ottava città del Veneto, Medaglia d’Oro al Valore Militare, esponga fiori di plastica sul balcone del Municipio.
Ci chiediamo perché invece siano state ammassate tutte le fioriere davanti alla triste facciata grigia della Chiesa di San Bonaventura, quella del Vecchio Ospedale per intenderci, dove nessuno si ferma mai, e perché Bassano abbia lasciato cadere questa lodevole iniziativa. Una tra le tante…

Federica Finco – Consigliere Lista civica Impegno per Bassano.

Foto da BassanoWeek del 29/09/2018.

29_09_2018_Bassanoweek_balconi

Piazza LibertàIMG_0046 (1)

Centro GiovanileIMG_1918 (1)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...