Politiche economiche e leadership: Bassano è al palo

La querelle tra l’Amministrazione Poletto e l’associazione di categoria evidenzia nuovamente come la prima sia distante dalla realtà cittadina: questa amministrazione oramai ha segnato il passo e per quanto ci riguarda siamo più interessati a rivolgere l’attenzione al futuro di Bassano.
La città ha bisogno di riscoprire l’entusiasmo e la fiducia nelle proprie potenzialità, ritrovando i fondamentali presupposti economici e sociali necessari per programmare il proprio futuro: manca una pianificazione strategica, una programmazione dello sviluppo dei comparti economici, con le conseguenti opportunità d’impiego.
Il problema del lavoro non può essere demandato esclusivamente a politiche nazionali e regionali, poiché molto può essere fatto anche a livello cittadino in un’ottica di collaborazione territoriale e strategica con gli altri comuni limitrofi e di dialogo con il privato e le associazioni di categoria. L’Amministrazione deve prendere coscienza del proprio ruolo di aggregatore e saper stimolare e supportare le categorie economiche, deve “fare squadra” verso obbiettivi di crescita condivisi, per la salvaguardia del tessuto imprenditoriale esistente e lo sviluppo di nuove iniziative economiche.
Molte aziende del territorio già di per sé sanno competere sul mercato, progredendo in ogni aspetto: al contrario il pubblico è rimasto al palo e questo non è più accettabile! Bassano, forte della sua vocazione commerciale e turistica, deve soprattutto garantire una valida capacità di rappresentanza degli interessi locali presso gli enti sovraordinati (regione e amministrazione centrale ed europea) per ricercare ed ottenere le risorse necessarie allo sviluppo del tessuto produttivo: infrastrutture attese da 40 anni, ricorrenze di eventi storici non devono essere visti come pretesti per recriminazioni ideologiche, ma come opportunità per il futuro della nostra città.

Proposte e programmi in ambito culturale e turistico non possono limitarsi all’ambito comunale, ma devono essere pianificati prestando attenzione a un ambito anche interprovinciale, considerata la specificità del territorio bassanese. Una programmazione culturale variegata nel corso di tutto l’anno e distribuita sul territorio (non solo in centro) permetterebbe una presenza turistica costante e un’attività commerciale anche in aree poco coperte. La pianificazione urbanistica, così come quella dei lavori pubblici, grazie alle sinergie con i privati può sfruttare le moderne tecnologie, così come le opportunità offerte dalla new economy, per recuperare immobili abbandonati, ovvero riqualificare aree degradate, creando attività economiche e posti di lavoro.
Invece la mancanza di leadership, la “distanza” tra l’Amministrazione i bassanesi e le categorie economiche, e il senso di abbandono delle questioni sovra-comunali dominano la scena cittadina: il sistema dei trasporti pubblici è carente e costantemente in perdita perché non si è riusciti a “fare rete” in modo strategico con gli altri Comuni che ne usufruiscono, l’Asl cittadina sta perdendo sempre più servizi, le politiche urbanistiche sono carenti, se non inesistenti. L’Amministrazione non è stata nemmeno in grado di ottenere da ETRA un secondo ecocentro, nonostante sia il maggior azionista all’interno della multiutility, con un contributo di circa 6 milioni di euro all’anno.
Non servono contrapposizioni ideologiche, ma idee, competenze e capacità di visione per avvicinare le esigenze locali e dirigerle verso politiche di sviluppo, ponendo in connessione i vari ambiti regionali, nazionali e, perché no, europei.

Foto da Il Giornale di Vicenza del 03/06/2018

leadership_categorie-economiche-FB

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...