La gestione responsabile delle risorse finanziarie dei cittadini e la distorsione della realtà

Roberto_Marin_blog

Ci deve essere un’importante strategia dietro la gestione del bilancio del comune.
Il bilancio dell’ente comunale ha natura autorizzativa per finanziare le spese (servizi, manutenzione realizzazione di opere pubbliche, ecc.) attraverso la preventiva destinazione delle risorse raccolte dai cittadini con la tassazione (IMU, TASI, addizionale Irpef, ecc.), e delle altre entrare per servizi, contributi e trasferimenti ricevuti da Stato, Regione, imprese, ecc…
Tutto ciò deve rientrare in una necessaria ATTENTA PIANIFICAZIONE FINANZIARIA (con criteri gestionali e di controllo costante), affinché vi sia un utilizzo razionale e mirato, euro per euro, e ciascuna entrata sia finalizzata a finanziare un effettivo servizio svolto o un intervento pubblico realizzato a favore di ciascun cittadino bassanese, a vantaggio della comunità. Dopo il tramonto del famigerato patto di stabilità, la regola generale è il perfetto equilibrio tra entrate ed uscite. La migliore performance è quindi raccogliere le giuste risorse per assicurare il miglior servizio al minor costo, garantendo efficienza ed efficacia.
Da molti anni è tramontata la vecchia gestione del bilancio comunale come “banco del supermercato” da dove prelevare ciò che serve per le scelte amministrative. L’accurato controllo di gestione e la programmazione finanziaria non è caratteristica solo di imprese e società, da tempo le stringenti regole della finanza pubblica richiedono scelte e strategie fatte con competenza e precisi obbiettivi, in quanto la gestione qualificata del bilancio diventa la regola fondamentale di buona amministrazione per la “direzione politica” di chi amministra la città.

Continue variazioni di bilancio, urgenti e non, per spostare capitoli di spesa da un progetto all’altro, evidenziano una gestione improvvisata che concorre a tamponare l’incapacità di portare a termine qualsiasi progetto. Se le risorse finanziarie destinate ai progetti non vengono adeguatamente impegnate, vanno a finire in un avanzo milionario. Si raccolgono risorse dai cittadini, si ricevono contributi dalle amministrazioni pubbliche che, quando non impiegate, vanno finire in cassa e solo in piccola parte sono spendibili nell’anno successivo.

Viene recapitato in questi giorni il Notiziario cittadino curato dall’Amministrazione comunale. In prima pagina e in grassetto si spaccia come un’importante azione amministrativa, addirittura titolata “Meno debito pubblico”, il semplice rimborso ordinario, contrattualmente previsto, delle quote annue dei mutui comunali, oggetto peraltro per legge di pluriennale programmazione per il reperimento delle risorse. Si tratta di una gestione di ordinaria quotidianità, come quella del cittadino che rispetta gli impegni presi quando stipula un mutuo con la banca e procede con il periodico pagamento delle rate.

E ancora, si evidenzia come un grande risultato “… l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione” per un importo di 2,7 milioni di euro: negli ultimi anni, in ciascun bilancio vi è stata una costante programmazione di utilizzo dell’avanzo per un importo medio di circa 1,3-1,7 milioni di euro. Visto che nel 2016 si sono raccolte dai cittadini risorse finanziarie per 7 milioni di euro destinati a progetti (tra spese ordinarie, contributi e opere pubbliche) non realizzati, e quindi finiti per intero nell’avanzo, il risultato di cui fanno vanto rappresenta il minimo sindacale, non certo una gestione accorta del bilancio.

Ed infine viene raccontato che la riduzione del debito comunale ha permesso di reperire le risorse finanziarie che si sono ridotte a causa della riduzione delle entrate: l’importo annuale di rimborso mutui nel periodo 2014-2016 si è ridotto di complessivi 1, 4 milioni di euro, a fronte di una riduzione delle entrate correnti per lo stesso periodo di 1, 2 milioni di euro.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...