Dove sono i consiglieri di maggioranza?

Dimissioni di Mattia Bindella – Incomprensibile silenzio maggioranza
Il consigliere dimissionario Mattia Bindella ha fatto preciso riferimento ad un Consiglio Comunale che si limita a ratificare decisioni prese altrove.

La questione di una amministrazione che non permette la condivisione delle informazioni e impone le proprie scelte unilaterali era stata sollevata in più occasioni anche dall’opposizione, senza tuttavia ottenere una reazione dalla maggioranza.

Il fatto che lo stesso problema venga sollevato da uno dei capigruppo della maggioranza richiede una risposta seria da parte di tutti i consiglieri di maggioranza, su come intendano interpretare il proprio ruolo, almeno per il tempo che li separa dalle elezioni.

Banalizzare la questione, come ha fatto il Sindaco fino ad ora, riducendola ad una semplice questione di «gratificazioni» o di «difficoltà nel misurarsi» con l’impegno di amministrazione, rende manifestamente evidente l’incapacità (o la mancanza di volontà) di affrontare il problema e, soprattutto, di trovare una soluzione, atteggiamento a cui, ormai, questa amministrazione ci ha abituati.

Dove sono infatti gli esponenti del Partito Democratico, il maggior partito di maggioranza? A volte eccessivamente esposti mediaticamente, appaiono restii a svolgere una dovuta riflessione di fronte a delle dimissioni che pongono una seria questione politica circa il ruolo che questa maggioranza sta imponendo alle istituzioni cittadine.

Abbiamo visto lo stesso atteggiamento al momento delle dimissioni dell’assessore Ciccotti, dove l’unica reazione è stata la corsa alla seggiola, con un PD “piglia tutto”, senza una riflessione sui motivi di fondo che vi stanno dietro.

Il distacco tra l’attuale maggioranza e la città assume ormai proporzioni siderali e ciò è evidente sia dalle parole del sindaco a commento della vicenda Bindella sia dal silenzio dei gruppi che compongono la maggioranza consigliare.

Come opposizione siamo profondamente preoccupati e ci aspettiamo un segnale chiaro dalla maggioranza che non si può limitare a qualche “mancetta politica” ma deve consistere in un profondo cambio di atteggiamento che porti ad una vera condivisione delle informazioni e delle determinazioni, perché solo così possono compiersi le scelte migliori per la città.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...